Informazioni personali

La mia foto
" Cos’è questo blog? Per me è il principale strumento di lavoro: ufficio, aula, bacheca, laboratorio, archivio, content management system, collegamento professionale, banco di scuola...qui c’è la mia identità. (Prof. Andreas Formiconi). Ho sempre fatto la maestra e ormai sono passati più di trent'anni. Sposata con Piero, due figli e ( per fortuna) ancora tanta voglia di fare per imparare il mio mestiere. Laureata in METODI E TECNICHE DELLE INTERAZIONI EDUCATIVE alla IULINE di Firenze:un'avventura che mi ha segnato nel profondo. Allora ho proseguito:MASTER di Primo Livello in Educazione e Formazione Pedagogia 2.0 e Laurea Magistrale in Innovazione Educativa ed Apprendimento Permanente..

mercoledì 7 ottobre 2015

...siamo partiti!

Eccoci qui a raccontare la nostra iniziativa legata alla settimana europea del codice che si svolgerà dal 10 al 18 ottobre 2015. E' possibile osservare sulla mappa il nostro evento che coinvolgerà le due classi seconde. Oggi abbiamo iniziato utilizzando questa interessante proposta che è stata modificata scrivendo le procedure di esecuzione del gioco step by step.
I bambini si sono divertiti e hanno ragionato in maniera egregia, poi qualcuno di loro ha già provato alla LIM il gioco NELLA NOSTRA CLASSE VIRTUALE.



Ecco le interessanti osservazioni.
Domanda: Cos'è un robot?
Un robot è qualcosa che si muove a scatti.
Dei pezzi di metallo che si muovono e che fanno tutto il lavoro che gli uomini non vogliono fare.
Domanda:Cosa fa muovere il robot?
Non è naturale, è artificiale, l'uomo è naturale e lo fa muovere.
Il robot è di metallo, l'uomo di carne.
L'uomo decide e il robot segue le istruzioni.
Domanda: Come vengono date le istruzioni?
Questa mattina abbiamo scritto le istruzioni per mettere le parole in ordine alfabetico, si scrivono in ordine una dopo l'altra.
Domanda: Cos'è l'informatica?
"Programmare un calcolatore è come scrivere una ricetta di cucina"
Andiamo in ordine, prima dagli ingredienti poi tutto il resto.

Dopo il gioco abbiamo capito che programmare non è facile e la cosa più difficile è ESSERE PRECISI nel dare le istruzioni.
Cosa succede quando i comandi non sono chiari?
Si ha paura di andare a sbattere, un po' come i computer che si impallano.

Diamo adesso delle indicazioni ai genitori.
Ai vostri figli domani sarà incollato sul diario l'indirizzo a cui accedere alla nostra classe virtuale  e la password (in questo caso un avatar) che ogni bambino dovrà usare.
Buon divertimento!

Nessun commento:

Posta un commento