Informazioni personali

La mia foto
" Cos’è questo blog? Per me è il principale strumento di lavoro: ufficio, aula, bacheca, laboratorio, archivio, content management system, collegamento professionale, banco di scuola...qui c’è la mia identità. (Prof. Andreas Formiconi). Ho sempre fatto la maestra e ormai sono passati più di trent'anni. Sposata con Piero, due figli e ( per fortuna) ancora tanta voglia di fare per imparare il mio mestiere. Laureata in METODI E TECNICHE DELLE INTERAZIONI EDUCATIVE alla IULINE di Firenze:un'avventura che mi ha segnato nel profondo. Allora ho proseguito:MASTER di Primo Livello in Educazione e Formazione Pedagogia 2.0 e Laurea Magistrale in Innovazione Educativa ed Apprendimento Permanente..

mercoledì 9 marzo 2016

Una visita interessante

Oggi ci siamo recati presso la sede della Cooperativa Solaris per visitare il Centro e conoscere le attività che si svolgono.
Ecco le nostre idee:

Io mi sono sentita felice di essere andata lì perché ho conosciuto persone diverse da me.
Sofia  P

Ero felice di visitare il loro centro e sapere cosa fanno ogni giorno.  Mi è piaciuto Marco che era simpatico e affettuoso, salutava tutti con gesti carini e aveva un sorriso splendente. Sofia C

Mi sono sentita bene ho capito che la loro scuola è diversa dalla nostra. Ero anche un po’ frastornata a sentire parlare persone in modo strano. Allora penso che è difficile comunicare con loro e ho paura che non capiscono quello che dico.  Mi sono spaventata quando Camilla mi ha preso gli occhiali, poi Marzia mi ha tranquillizzato che non mi faceva niente. Greta

Quando Marzia ci ha fatto raccontato le attività  che si svolgono ho capito che anche le persone con problemi possono fare tanto ad esempio non pensavo che potessero fare yoga. Gabriel

Sono rimasto impressionato dalle cose che fanno anche il basket.  Stefano

Mi ha meravigliato il pannello fatto coi tappi di bottiglia perché era enorme e mi sono chiesto quanti tappi hanno usato. Lorenzo

Mi è piaciuta l’attività in cui si guardano dei film e vorrei che mettessero presto la PS per giocare. Io credo che la loro condizione non sia divertente, perché non possono fare alcune cose. Devo accettare la vita così com’è. Credo che non possono essere felici.  Quando ho visto quella ragazza sul cuscino che non si muoveva mi sono sentito male perché mi dispiaceva. Benedetto

Mi sono emozionata perché ho conosciuto persone nuove e affettuoso, come Marco. Viola

Mi sono sentito sbalordito perché poche volte ho visto delle persone disabili che mi sembrano malate. Gregorio

 Io sono rimasta sorpresa quando Camilla mi ha tirato i capelli. Credo che volesse conoscermi e  quello era il suo modo. Poi mi ha dato un bacio. Nicole

Ero emozionato perché non mi aspettavo di trovare lì le figurine di calcio.  Quelle persone avevano “malattie” diverse e non le avevo mai viste. Edoardo

Secondo me alcune persone parlavano di cose che non c’entravano, noi eravamo lì per la visita.  Federica

Mi sono sentita sorpresa da tante persone che mi sembravano divertite e felici che siamo andati a trovarle. Gaia

La mensa.

Pannello che ricorda le Olimpiadi fatto con tappi di bottiglia.

L'orto "rialzato" per favorire l'accesso di tutti!






Nessun commento:

Posta un commento